Storia

logo

Storia di Santa Chelidonia.

Santa Chelidonia nacque da famiglia benestante il 1/10/1077 a Fiamignano, provincia di Rieti.

Il nome di Battesimo originale è Cleridona riportato anche in un affresco del Megister Conxolus nel Sacro Speco di Subiaco,
che deriva dalla parola grega chélidon, ovvero rondine.

In italiano infatti Chelidonia potrebbe essere tradotto in “Rondinella”.

Santa Chelidonia lasciò molto presto la terra natia, infatti si trasferì giovane nel Sublacense, in una grotta, dove si ritirò
in un eremo per 59 anni fino alla morte avvenuta il 13 ottobre del 1152.

Chelidonia interruppe la sua vita eremitica solo in un’occasione (tra il 1111 e il 1122),
per un pellegrinaggio a
Roma: di ritorno a Subiaco prese l’abito benedettino dal cardinale Conone, vescovo di Palestrina.

Quattro secoli dopo la sua morte, le reliquie vennero trasportate nella chiesa abbaziale di Santa Scolastica.

Nel 1695 Chelidonia venne santificata.

Santa Chelidonia si festeggia il 13 ottobre con il pellegrinaggio all’ EREMO e la Santa Messa celebrata nella chiesetta di “Morra Ferronia

La nostra Associazione, ovvero l’Associazione Culturale Santa Cleridona, festeggia questa ricorrenza organizzando
la festa Patronale da 12 anni ed ha contribuito in maniera assidua alla sistemazione
e alla manutenzione del percorso che ci porta alla “Morra”.

© Scritto da Alessio Paniccia.